menu +

Le ricette di Gaetana


8 q

Un piatto pensato per il vino che esprime la sua migliore piacevolezza nel berlo in autunno, il nostro Cerasuolo di Vittoria. La bocca vellutata di Nero d’Avola e il naso di Frappato armonico e floreale si fonde con la sapidità delle alici e la pienezza dei broccoli… una vera sinfonia d’autunno!

tortino di alici e broccoli.JPGIngredienti per 4 persone

4 alici di media grandezza
500 gr broccoli
200 gr pane raffermo
olio Evo
erbe di campo (timo, maggiorana, cerfoglio)
10 foglie di basilico
sale fino, qb
pepe bianco macinato, qb
4 stampini in alluminio per crème caramel

Read more…

8 q

Il Cerasuolo di Vittoria Docg Classico torna in questo inizio di inverno per combinarsi a questo piatto di carne bianca reso ricco e succoso dal pomodoro, dai capperi e dalle olive, un inno alla mediterraneità. La pienezza del Nero d’Avola in bocca, mai troppo concentrato e la complessità del naso del Frappato camminano fianco a fianco a questo piatto che vi lascerà sorpresi per l’eleganza con cui si fondono i sapori, lasciandovi una bocca pulita e un lungo finale del vino simbolo del ragusano… senza mai dimenticare lo scoppiettante Il Frappato… Valle dell’Acate of course!

THE HOUSE OF PAIRING | ricetta di Davide Di Corato

coniglio alla Partoisa.jpgIngredienti per 4 persone

1 coniglio
1 gambo di sedano
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1/2 bicchiere di aceto
12 olive disossate
1 bicchiere d’acqua

Read more…

8 q

crema di fave e pecorino ragusano.JPGUn piatto semplice con due ingredienti ambasciatori della cucina siciliana, le fave e il pecorino (se poi le fave sono di Modica otterrete l’eccellenza). Pairing già collaudato in una fusione perfetta con il Grillo Zagra che brilla per sapidità; è minerale e fresco.

Visto le basse temperature che si avvicinano vi consiglio di osare con una bottiglia di Bidis Chardonnay, ricco ed elegante che scalda il palato.
Potete variare la ricetta trasformando la crema in una vellutata, abbondando con il pecorino, e in questo modo lo Chardonnay si fonderà con la cremosità delle fave e la sapidità del formaggio.

Scaldate il palato e il cuore.

Read more…

8 q

La vellutata al pomodoro e il Frappato sono un pairing di freschezza che profuma di Italia a tutto tondo. Gli aromi floreali di viola e le spezie come la salvia caratterizzano il fragrante Frappato e lo rendono un perfetto abbinamento per un piatto leggero come la vellutata al pomodoro. Il Frappato esalta il pomodoro e si fondo al palato con la cremosità della burrata. Ottimo per il lunch, un piatto tutto italiano e un vino fresco di Sicilia… servitelo fresco al palato per una piacevole sorpresa.

Ingredienti per 4 persone

Vellutata di pomodoro e burrata.jpeg1 kg pomodori di Sicilia
50 gr basilico
50 gr scalogno
100 ml olio Evo
500 gr stracciatella
pepe nero di mulinello, qb
sale, qb

Read more…

Aprite una bottiglia di Cerasuolo di Vittoria, il frappato sposerà la menta e il nero d’avola in bocca renderà più cremosa la melanzana.

polpettine di melanzane

Ingredienti per 10 persone

2 kg di melanzane
2 uova
10 foglie di menta
pangrattato
sale

Read more…

8 q

Aprite una bottiglia di Il Moro, Nero d’Avola, caldo ed elegante, persistente di tannino, austero ma garbato grazie alla nostra terra nera. Servito con questo piatto il profumo di Sicilia è servito!

FullSizeRender.jpgIngredienti per 6 persone

1 kg di melanzane
200g di ricotta salata
480g Mezze penne di grano duro

Per la salsa di pomodorini
1 kg di pomodorini datterini
basilico fresco lavato
1 cucchiaino di zucchero
olio EVO
sale

Read more…

8 q

Zagra, perfetto il grillo che viene dalla terra gialla che gli conferisce la giusta sapidità e mineralità. Una giusta ricchezza in bocca, un gusto fresco, che stempera le alici e al tempo stesso le esalta. 

THE HOUSE OF PAIRING | ricetta di Davide Di Corato

Alici marinate con salsa di peperone e scalogno.jpegIngredienti per 4 persone
20 alici
1 scalogno
1/2 bicchiere di aceto
1 peperone giallo
1 peperone rosso
Sale qb
Pepe qb

 

 

 

Read more…

8 q

Il Frappato è il vino giusto per una verdura cucinata in modo ricco: la melanzana nella parmigiana. Il frappato con la sua fragranza e la sia complessità è il rosso ideale, servito più fresco a 13 gradi ma anche a temperatura ambiente, lascerà la bocca pulita, facendo apprezzare la parmigiana nella sua speciale preparazione. 

THE HOUSE OF PAIRING | ricetta di Davide Di Corato

Melanzane alla Parmigiana in cocotte monodose.jpeg

Read more…

8 q

Sul gelo di pompelmo, la grappa di Cerasuolo di Vittoria vecchie annate.

Gelo di pompelmo e marmellata d'arance amare.jpgIngredienti per 4 persone
1 litro di succo di pompelmo rosa (circa 6 pompelmi)
90 g di amido di grano
220 g di zucchero
acqua
marmellata d’arance amare

Spremi i pompelmi rosa e filtra il succo.
Sciogli l’amido di grano in un po’ di acqua fredda, stando attenta a non formare grumi.
Versa il succo in una pentola e aggiungi lo zucchero.
Unisci l’amido e fai cuocere il tutto a fiamma media fino a quando compaiono le prime bolle, sempre mescolando.
Versa in uno stampo, lascia raffreddare, poi metti in frigo per circa 6-8 ore.
Sforma il gelo nel piatto e accompagnalo con della marmellata d’arance amare.

 

Carbonara 2000
15Set
2017

Un doppio abbinamento per questa ricetta di Davide di Corato per The House of Pairing.

Chardonnay Bidis, la cui ricchezza in bocca si abbina perfettamente con la cremosità dell’uovo, il naso di frutta tropicale ingentilisce il profumo intenso della carbonara. Un vino ricco, fermentato e maturato in barrique che mantiene la sua freschezza grazie alla terra bianca da cui proviene e al vigneto che gode di ventilazione.

La presenza del guanciale richiama il Cerasuolo di Vittoria, matrimonio perfetto tra il frappato profumato e fresco e il vellutato e denso nero d’avola. Un abbinamento perfetto per un primo ricco come la carbonara. 

THE HOUSE OF PAIRING | ricetta di Davide Di Corato

Carbonara 2000.jpeg

Ingredienti per 4 persone
280 g di spaghettoni
4 uova
8 fette di guanciale
olio evo q.b.
pepe q.b.

Cuocere le uova a bassa temperatura a 62°C per 40 minuti.
Una volta cotte, separare il tuorlo dall’albume. Conservare il tuorlo.
Spadellare il guanciale in una pentola antiaderente.
Asciugarlo con carta assorbente. Tenerlo poi in caldo.
Cuocere la pasta. Scolarla e passarla in padella con un po’ acqua di cottura, pecorino romano e guanciale.
Impiattare aggiungendo il tuorlo a parte. Condire con pepe nero al mulinello. Servire.

torna su