menu +

News ed eventi recenti


8 q

Ci potete trovare al Padiglione 2 Sicilia, Stand 26 B–31 C

di Andrea Radic

Gaetana Jacono presenta in anteprima la vendemmia 2016 e il progetto “Sette terre per sette vini”, che prosegue da 50 anni. Dal Missouri a New York i suoi vini siciliani stanno conquistando il mercato degli Stati Uniti

Si definisce una “zingara del vino” Gaetana Jacono, appassionata e decisa donna del vino che ha portato l’azienda Valle dell’Acate a decuplicare la produzione acquisendo eleganza, qualità ed eccellenza. La ricerca è parte della storia dei suoi vini come lo è la certezza che il mondo sappia apprezzare i vini siciliani. Il mercato americano, oggi ancora incerto per molti, per lei è una consuetudine sin dal 1999.
A pochi giorni dal Vinitaly, dove sarà presente, Gaetana Jacono ha scelto di presentare in anteprima le nuove annate con una degustazione in casa a Milano dove ospita un ristretto gruppo di esperti. L’azienda Valle dell’Acate produce vino da sei generazioni e Gaetana entra in azienda quando venivano prodotte 30mila bottiglie, oggi sono arrivati a circa 400mila con la voglia di far conoscere i vini al mondo intero. Read more…

8 q

Ci potete trovare all’interno di Merumpress, Halle 16, Stand E71.

8 q

Anche quest’anno la guida
Vinibuoni d’Italia
in collaborazione con Verallia
ha premiato Valle dell’Acate
per il suo impegno nella
salvaguardia dell’Ambiente.

Salva

Far SudFAR SUD
Un concentrato di Sicilia,
anzi di Ragusa

COSA:
una scatola d’autore a tripla firma

 

1.
Un grande vino prodotto in tiratura limitata (1.000 bottiglie nell’annata 2013).
Il Rusciano Valle dell’Acate, Sicilia Doc Syrah, etichetta e colore rosso rubino con riflessi granati, profumo ricco di piccoli frutti, spezie e cioccolato, sapore caldo e vellutato, suadente.

2.
I dolci siciliani della storica Pasticceria Di Pasquale e in particolare la torta Savoia in formato mignon secondo l’antica tradizione (fu realizzata il 24 dicembre 1713 quando Vittorio Amedeo II di Savoia fu incoronato a Palermo re di Sicilia): copertura cioccolato Domori e nocciole tonda gentile delle Langhe igp in unione al Pan di Spagna della casa Di Pasquale si ottiene un raffinato e profumato dolce che Leonardo Sciascia faceva spedire agli amici più cari e Guido Piovene definiva “la più bella torta della Sicilia”.

3.
FAR SUD è una scatola realizzata con la foto in bianco e nero del grande Giuseppe Leone che racconta un cielo di Ragusa con le colombe in volo.

DOVE:
fino al 23 dicembre il temporary Dolci&Buoni in piazza Mercanti 8 (Palazzo dei Giureconsulti) a Milano.

Accanto alla Confezione “FAR SUD”,
i vini della collezione “7 terre per 7 vini” di Valle dell’Acate
e tutti i dolci della Pasticceria Di Pasquale.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

The house of pairingsThe House of Pairings nasce dall’incontenibile energia di Gaetana Jacono, volto e cuore della storica cantina Valle dell’Acate, nella Sicilia sud orientale, in provincia di Ragusa e dalla sua convinzione che la tavola sia la “scena” perfetta per degustare i vini.

Conosciamo tutto di un vino, siamo in grado di realizzare la ricetta di un piatto ma sono pochi a saper abbinare il giusto vino a un cibo. È a tavola, assaggiando cibi buoni e intrattenendosi in piacevoli conversazioni, che il vino rilascia tutto il suo carattere e dà prova della sua qualità. E sono queste le ragioni che mi portano a inaugurare nella Casa del Gelso, nel cuore delle storiche cantine di Valle dell’Acate, l’innovativo format “The House of Pairings”. Qui, con una buona dose di esperienza e cultura, ho immaginato, grazie al sapiente supporto di Davide Di Corato, tante proposte incentrate sull’associazione dei vini ai piatti, un modo per esaltare le straordinarie materie prime che la Sicilia ci regala identificando i giusti abbinamenti. Qui, cucinerò in prima persona i piatti che negli anni ho messo a punto per i nostri vini, e sarò affiancata da Davide nelle degustazioni verticali, mentre sarà lui a condurre i corsi veri e propri. In ogni modo, i nostri ospiti potranno vivere un’esperienza unica, all’insegna della tradizione, del gusto e dell’autenticità della nostra terra e dei suoi prodotti.

Gaetana Jacono

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

valle dell'acateVivo divisa tra Milano, dove abito con mio marito, milanese doc, e la Sicilia, dove sono nata e ha sede la mia azienda Valle dell’Acate, nel ragusano. E poi c’è il resto del mondo dove viaggio per far conoscere i nostri vini e la nostra cultura.
La mia doppia anima influenza il mio stile di vita e ogni mia scelta.

Ritorno a Milano per la Vendemmia di via Monte Napoleone mentre la vendemmia in Sicilia è ancora in corso.
Prevediamo un’annata di ottima qualità, con quantità ridotte.

Quest’anno l’invito alla Vendemmia è duplice: da Venini, nella nuova sede rinnovata, di via Monte Napoleone 10 (ang. via Sant’Andrea) dove abbiamo messo in vetrina “7 terre per 7 vini” e degusteremo il Cerasuolo di Vittoria DOCG e Zagra Grillo Sicilia DOC.
Accanto ai nostri vini, i dolci e i salati della storica pasticceria ragusana Giovanni Di Pasquale che in questo modo festeggia la riapertura.

Insolia e Nero d’Avola di Tenuta Ibidini saranno invece in degustazione da Mari dove Paola d’Arcano per l’occasione espone la sua nuova collezione di scarpe.

Valle dell'AcateAmo la musica, l’ascolto, appena posso, in qualsiasi momento della giornata.
Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia che mi ha insegnato a conoscerla, a comprenderla e apprezzarla. Nella nostra casa di Vittoria mio padre conserva e arricchisce con minuzioso e implicato amore una raccolta di strumenti nella “sua” stanza della musica. Per questo è stato naturale per me affiancare Milano Musica che da 25 anni regala a Milano, la città della mia seconda residenza, un programma che indaga con sapienza i linguaggi della musica contemporanea.

INTONARE LA LUCE, è il tema che quest’anno, attraverso la presentazione dei capolavori del compositore francese Gérard Grisey e di alcuni suoi nuovi brani in prima assoluta, vuole portare l’attenzione sul suo innovativo pensiero musicale che sovverte i paradigmi dell’avanguardia strutturalista attraverso l’indagine della natura intrinseca dei suoni, una sorta d’immersione in un mondo ignoto, fatto di infinite percezioni sonore che poi, appunto confluiranno a formare un suono compiuto. Valle dell’Acate arricchirà tre concerti, il 6, il 7 e il 14 novembre, con la degustazione dei vini che ben si accordano con la natura e la materia sonora di un musicista il cui sogno era intercettare la pulsazione profonda che accomuna le forme della natura e le forme dell’arte.
Sempre attraverso Milano Musica ho conosciuto, e subito sposato, il progetto Music Fund e così finalizzato il contributo solidale di Valle dell’Acate al trasporto degli strumenti musicali verso il Mozambico. Mi affascina il filo sottile che unisce la musica e il mare, in un intreccio di suoni e pause, silenzi. Ho anche immaginato questi strumenti che vivono la loro seconda vita, a bordo di una barca che percorre lentamente il suo viaggio attraverso luoghi e culture per arrivare lentamente, giorno dopo giorno a conquistare la meta.
Così la bottiglia è il frutto di un progetto lento e grande, che dalla terra e dal vigneto cresce e produce l’uva che si trasforma in vino messo in bottiglia, messaggera a sua volta della storia di un luogo, in viaggio su rotte sempre diverse, lungo il quale incontra luoghi e culture e li avvicina. Il mio amore per la musica ha portato Valle dell’Acate verso Music Fund. Ora Music Fund mi riporta al mare: musica, mare, vino sono i miei grandi amori, capaci di placare il mio animo e di contrapporsi a una vita sempre in movimento.
Sono i simboli della lentezza e della pazienza necessari per portare a compimento un grande progetto.

Gaetana Jacono

Read more…

8 q

Gaetana Jacono“Sono capace di scegliere, di affrontare i problemi, di trovare soluzioni. Ma non si tratta di superpotere esclusivamente mio, è piuttosto una speciale resistenza di cui sono dotate le donne, anche se qualche volta non ne sono consapevoli. Sono loro che possiedono il segreto della vita, che tessono pazientemente giorno dopo giorno la storia delle loro famiglie e poi la raccontano agli altri perché ne facciano tesoro”.

Utilizzo queste parole tratte da Il conto delle minne il romanzo che ho più amato di Giuseppina Torregrossa quale augurio per la donna, scrittrice e medico, che il 23 giugno riceverà il riconoscimento di Ambasciatrice del Cerasuolo di Vittoria.

Read more…

Valle dell'AcateLa massima espressione del mio territorio, è il Cerasuolo di Vittoria Docg.
Il Cerasuolo è il frutto del matrimonio riuscito tra l’elegante Nero d’Avola e il fragrante Frappato.
È certamente un vino che permette abbinamenti riusciti anche con cucine di paesi molto lontani (si abbina perfettamente a piatti speziati) che incarna un modo di bere contemporaneo, più fresco, meno concentrato, che va a braccetto con il cibo, senza sovrastarlo mai.
Se dico vino penso a cucina, a convivialità e, subito dopo, a cultura. Penso a un bicchiere di Cerasuolo di Vittoria che unisce persone che, sedute piacevolmente a un tavolo, si scambiano opinioni, raccontano storie, tra bicchieri di vino che creano un legame invisibile tra di loro.
Il vino porta con sé un messaggio di cultura che racconta la storia di un luogo, che riporta a un tempo che precede quella specifica bottiglia. La bottiglia è un tramite, un collante capace di avvicinare culture diverse, di farle incontrare, conoscere e compenetrare.
In questo modo interpreto il mio essere Brand Ambassador del Cerasuolo di Vittoria DOCG e del territorio ragusano, in Italia e nel mondo.

Gaetana Jacono

Read more…

torna su