menu +

News ed eventi recenti


Dal Veneto alla Sicilia, dieci etichette da non perdersi a Verona dal 9 al 12 aprile

Tris siciliano
La Sicilia è un triangolo che contiene mille e una meraviglie. Una di queste è l’insieme dei suoi vini. Al Vinitaly occupa pertanto un padiglione tra i più estesi e ricchi di vini pregevoli. Non è facile orientarsi, ma possiamo cominciare la nostra visita almeno da tre etichette che ben rappresentano altrettanti pregevoli realtà vitivinicole.
[…] Infine, ci spostiamo nella Sicilia sud-orientale per ritrovare un altro rappresentante della ricchezza vitivinicola della regione, il Cerasuolo di Vittoria Docg. In particolare quello nato dalla terra rossa di Valle dell’Acate, 60% Nero d’Avola, 40% Frappato, e frutto della fortunata vendemmia 2014. Della quale quest’anno la cantina propone anche Il Moro, Nero d’Avola in purezza. Mentre del suo formidabile Tanè troveremo in anteprima l’annata 2013.

Visualizza l’articolo completo:
GQ

di Raffaele Cumani

Nella splendida cornice di Palazzo Serbelloni a Milano, abbiamo assaggiato le ultime annate dei vini di Valle dell’Acate, realtà tra le più dinamiche del ragusano, che esprime proprio questo territorio attraverso vini ottenuti da uve autoctone e tradizionali, ma non solo, in un’ottica moderna che li rende molto versatili e apprezzabili. Gaetana Jacono, rappresentante della sesta generazione della storica famiglia di produttori, ci ha accolto e raccontato, insieme all’enologo piemontese Carlo Casavecchia, proprio questo approccio con grande passione.

Read more…

Valle dell’Acate: le nuove annate di 7 vini per 7 terre, un condensato di passione e tradizione siciliana.

Ci sono tutta la passione, la professionalità e la tradizione di Gaetana Jacono e dell’enologo di fama internazionale Carlo Casavecchia dentro le 7 nuove annate di Valle dell’Acate che saranno presentate al Vinitaly allo stand 26 B-31 C del Padiglione 2.
Sapidi, minerali, fruttati, i vini di Valle dell’Acate hanno delle note sorprendenti che richiamano il Mediterraneo e ricordano il sole, gli agrumi, in una parola la Sicilia.
Cerasuolo di Vittoria, Frappato, Grillo, Nero d’Avola sono i vitigni prediletti da Gaetana Jacono, al comando dell’azienda: una cantina da cento ettari della Sicilia sud orientale la cui produzione è passata negli anni da 30 mila a 400 mila bottiglie grazie alla qualità dei vini, alla capacità di investire nella coltivazione dei vitigni autoctoni siciliani, alla sua caparbietà e perseveranza nel credere ad un progetto con una visione internazionale che l’ha portata a viaggiare per l’Europa, Stati Uniti, Canada, Cina, Giappone, Russia e India diventando dal 2013 Brand Ambassador del Cerasuolo di Vittoria DOCG e del territorio ragusano.
“Coltivo il sogno di realizzare un’azienda agricola perfetta, contemporanea, sostenibile” afferma Gaetana Jacono erede di una famiglia che con Giuseppe Jacono iniziò la produzione vitivinicola alla fine del XIX secolo, quando Vittoria era il centro siciliano più attivo nell’esportazione del vino destinato al mercato francese.

Visualizza l’articolo completo:
BEVERFOOD.COM

COMUNICATO STAMPA

VALLE DELL’ACATE: LE NUOVE ANNATE DI 7 VINI PER 7 TERRE
UN CONDENSATO DI PASSIONE E TRADIZIONE SICILIANA

Domenica 9 – mercoledì 12 aprile, Fiera di Verona, viale del Lavoro 8
Padiglione 2 Sicilia, Stand 26 B–31 C

Verona, aprile 2017 – Ci sono tutta la passione, la professionalità e la tradizione di Gaetana Jacono e dell’enologo di fama internazionale Carlo Casavecchia dentro le 7 nuove annate di Valle dell’Acate che saranno presentate al Vinitaly allo stand 26 B-31 C del Padiglione 2.
Sapidi, minerali, fruttati, i vini di Valle dell’Acate hanno delle note sorprendenti che richiamano il Mediterraneo e ricordano il sole, gli agrumi, in una parola la Sicilia.
Cerasuolo di Vittoria, Frappato, Grillo, Nero d’Avola sono i vitigni prediletti da Gaetana Jacono, al comando dell’azienda: una cantina da cento ettari della Sicilia sud orientale la cui produzione è passata negli anni da 30 mila a 400 mila bottiglie grazie alla qualità dei vini, alla capacità di investire nella coltivazione dei vitigni autoctoni siciliani, alla sua caparbietà e perseveranza nel credere ad un progetto con una visione internazionale che l’ha portata a viaggiare per l’ Europa, Stati Uniti, Canada, Cina, Giappone, Russia e India diventando dal 2013 Brand Ambassador del Cerasuolo di Vittoria DOCG e del territorio ragusano.
Coltivo il sogno di realizzare un’azienda agricola perfetta, contemporanea, sostenibile – afferma Gaetana Jacono erede di una famiglia che con Giuseppe Jacono iniziò la produzione vitivinicola alla fine del XIX secolo, quando Vittoria era il centro siciliano più attivo nell’esportazione del vino destinato al mercato francese”.
Da qui l’idea di investire nel progetto “7 terre per 7 vini”, frutto di 50 annidi sperimentazioni sul campo, prima empiriche poi analitiche, che hanno dato al vino un’espressione unica, in grado di esaltarne l’autenticità e le peculiarità. Ogni vino, infatti, si associa al territorio dal quale nasce. E dunque: i bianchi freschi e profumati Insolia e Zagra, dalla Terra Gialla; il Moro, di buona struttura con profumi spiccati di frutti rossi e cioccolato fondente, dalla Terra Nera; il rosso Frappato, complesso nei profumi e con una buona acidità, dalla Terra Nera con ciottoli di colore bianco; il bianco potente, intenso ma delicato, Bidis, dalla Terra Bianca; il Rusciano, vino di grande struttura e complessità, dalla Terra Rosso Arancio; il Tané, piccolo vigneto che produce non più di 800 gr di uva per pianta, sulla Terra Ocra e cretosa e, ovviamente, il Cerasuolo di Vittoria, dalla Terra Rossa, vino di punta di Valle Dell’Acate,  60% uve del Nero d’Avola a 40% uve del Frappato, che nasce dai vigneti dell’altopiano Bidini Soprano, in possesso della denominazione di origine controllata e garantita (DOCG).

Read more…

The house of pairingsThe House of Pairings nasce dall’incontenibile energia di Gaetana Jacono, volto e cuore della storica cantina Valle dell’Acate, nella Sicilia sud orientale, in provincia di Ragusa e dalla sua convinzione che la tavola sia la “scena” perfetta per degustare i vini.

Conosciamo tutto di un vino, siamo in grado di realizzare la ricetta di un piatto ma sono pochi a saper abbinare il giusto vino a un cibo. È a tavola, assaggiando cibi buoni e intrattenendosi in piacevoli conversazioni, che il vino rilascia tutto il suo carattere e dà prova della sua qualità. E sono queste le ragioni che mi portano a inaugurare nella Casa del Gelso, nel cuore delle storiche cantine di Valle dell’Acate, l’innovativo format “The House of Pairings”. Qui, con una buona dose di esperienza e cultura, ho immaginato, grazie al sapiente supporto di Davide Di Corato, tante proposte incentrate sull’associazione dei vini ai piatti, un modo per esaltare le straordinarie materie prime che la Sicilia ci regala identificando i giusti abbinamenti. Qui, cucinerò in prima persona i piatti che negli anni ho messo a punto per i nostri vini, e sarò affiancata da Davide nelle degustazioni verticali, mentre sarà lui a condurre i corsi veri e propri. In ogni modo, i nostri ospiti potranno vivere un’esperienza unica, all’insegna della tradizione, del gusto e dell’autenticità della nostra terra e dei suoi prodotti.

Gaetana Jacono

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

COMUNICATO STAMPA

I VINI DI VALLE DELL’ACATE
ALLA 25° EDIZIONE DEL MERANO WINE FESTIVAL
«IL MORO LIMITED EDITION NERO D’AVOLA SICILIA DOC 2012» E «IL CERASUOLO DI VITTORIA DOCG CLASSICO 2013» SCELTI DALLA MANIFESTAZIONE CHE RIUNISCE IL GOTHA DEI VINI ITALIANI E INTERNAZIONALI

Sala Goethe – n. 293 n. 80
Via Bernhard Johannes, 9 – Merano
4-8 novembre 2016

 Milano, 3 novembre 2016 – Dall’estremo sud della Sicilia all’estremo nord dell’Alto Adige. Valle dell’Acate, storica cantina della provincia di Ragusa gestita da Gaetana Jacono, culla di un sapere agricolo tramandato di generazione in generazione, simbolo di un amore sincero per la terra e per le eccellenze da essa prodotte, risale la penisola, selezionata per partecipare alla 25esima edizione del Merano Wine Festival, la kermesse del miglior vino italiano, dal 4 all’8 novembre a Merano, in via Bernard Johannes 9.

Un appuntamento imperdibile per Valle dell’Acate scelta ancora una volta come una delle più prestigiose eccellenze italiane in fatto di vino per presentare le proprie produzioni in degustazione al Festival. La rassegna meranese, infatti, è stata la prima in Italia a presentare al pubblico solo produttori vitivinicoli selezionati sulla base dell’alto livello dei loro prodotti. Una realtà che oggi coinvolge oltre 500 aziende vinicole tra nazionali e internazionali e più di 100 aziende italiane di alta gastronomia. Read more…

Trenta giorni da ricordare: tanti ne sono passati dalla riapertura della Pasticceria Di Pasquale che ha riaperto i battenti lo scorso 9 settembre, con il progetto di rilancio del Gruppo Jobbing Centre. Giovedì sera, il nuovo team ha festeggiato il primo mese a Milano, in occasione dell’appuntamento con “La Vendemmia di via Monte Napoleone”, con un inedito incontro tra tre aziende storiche del bel Paese, il nord di Venini e il sud di Valle dell’Acate e della Pasticceria Di Pasquale, per raccontare e celebrare l’espressione autentica di chi lavora per produrre eccellenza. Da Ragusa a Milano passando per Venezia, ammirando l’arte di Venini, con opere ispirate a Sua Maestà il Vino, e degustando due dei 7 vini di Valle dell’Acate, il Cerasuolo di Vittoria Docg e Zagra Grillo Sicilia Doc. Read more…

HUB italiano del gusto, senza nulla togliere a Torino, questo è diventato in due anni Milano. Piattaforma di incontri, scoperte, piazza comune dove il Sud cerca nuovi network, visibiità, affari. […] Mentre Gaetana Jacono Gola, siciliana che vive a Milano, faceva sfilare i suoi vini la Valle dell’Acate (sono cliente da anni) nella Vendemmia di via Monte Napoleone. Le sue “7 terre per 7 vini”, il Cerasuolo di Vittoria Docg e Zagra Grillo Sicilia Doc. Insolia e Nero d’Avola di Tenuta Ibidini. Fra collezioni e scarpe di amici. Read more…

Valle dell'Acate#IHaveAWineDream

Ho un grande sogno.
Un’azienda agricola perfetta, contemporanea, sostenibile.
Siamo in cammino. La strada è, sempre, per fortuna lunga.
Questo ci permette di persistere nell’immaginare il meglio per noi e per chi verrà dopo.

Oggi siamo una squadra professionale e credibile.
La nostra ricchezza e il nostro vincolo sono 6 generazioni di imprenditoria agricola, in un mondo, quello enologico, che ha visto una trasformazione radicale, una rivoluzione. Fossimo partiti da zero, saremmo stati facilitati nell’immediato ma avremmo perso un bagaglio enorme di conoscenza e di sedimentazione. Stiamo componendo un puzzle complesso.
Posso dire che molti tasselli di questo puzzle si sono incastrati, altri nuovi sono sul tavolo e sono tutti emozionanti. Una bella sfida.

Il punto di partenza per ripensare un’azienda contemporanea è stata la terra.
E la terra ci ha regalato il progetto “7 terre per 7 vini” frutto di 50 anni di sperimentazioni sul campo, prima empiriche poi analitiche, che ci hanno indicato il terreno giusto che caratterizza fortemente la vigna, dando al vino un’espressione unica, quella in grado di esaltarne la cifra peculiare.

Read more…

torna su