menu +

News ed eventi recenti


di Emanuele Scarci

Tra Millenials e contrasti siciliani. Nasce così Bellifolli, il nuovo progetto della cantina Valle Dell’Acate, azienda siciliana del Ragusano. Secondo la cantina, Bellifolli sintetizza il carattere e i contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra, il mare in burrasca e la camera dello scirocco che ha trovato la sua veste identitaria in una delle meraviglie dell’isola siciliana.
La linea di 4 vini è nata da una riflessione dell’azienda di Acate, fatta in seguito al successo del Frappato in Italia e nel mondo: un vino fresco, leggero. Un rosso da abbinare anche al pesce che sta in buona compagnia con tante cucine internazionali. E che piace ai giovani.

Read more…

Un’identità per i nuovi vini della Valle dell’Acate, un vigneto emblematico della tradizione vinicola siciliana, nominato tra i primi venti produttori al mondo ad offrire il miglior valore secondo il New York Times.

Vini di alta qualità che hanno raccolto consensi internazionali. Una tradizione di eccellenza che abbraccia sei generazioni. Un’esperienza legata strettamente alla terra di Sicilia e alla sua millenaria cultura vitivinicola. Un talento per adattarsi ai tempi e attirare i palati sempre più esigenti. Sono questi gli elementi che fanno di Valle dell’Acate un marchio in cui il know­how artigianale, la storia e la raffinatezza coesistono fianco a fianco con una visione lungimirante che ha spinto la cantina alla ricerca della crescita sostenibile, sia in Italia che nei mercati internazionali. Read more…

Valle dell’Acate presenta Bellifolli: vini leggeri per conquistare i Millennials

Si chiama Bellifolli ed è il nuovo progetto di Valle Dell’Acate, azienda siciliana da sei generazioni nel mondo del vino.

Una linea di vini brillanti nata da una riflessione fatta in seguito al successo del Frappato in Italia e nel mondo: un vino fresco, leggero. Un rosso da abbinare anche al pesce che sta in buona compagnia con tante cucine internazionali. E che piace ai giovani. Bellifolli sintetizza il carattere e i contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra, il mare in burrasca e la camera dello scirocco che ha trovato la sua veste identitaria in una delle meraviglie dell’isola siciliana, il Barocco.

Read more…

di Vincenzo Chierchia

Si chiama Bellifolli la nuova linea dei vini Valle dell’Acate di Gaetana Jacono. Sei generazioni di vino nella Sicilia ragusana. Confesso che ho una predilezione particolare per il Frappato di Gaetana Jacono, che si abbina in maniera eccezionale con piatti di pesce e richiama tanti enoturisti.

Read more…

C’è tanta Sicilia e c’è tanta qualità nella nuova linea di vini di Valle dell’Acate, Bellifolli, espressamente dedicata ai giovani. Parliamo di quattro nuove etichette fortemente radicate nel territorio e nella storia dell’isola eppure espressione dei gusti contemporanei. Quattro etichette che sono quasi un manifesto programmatico.

Read more…

Bottiglie perfette in versione cadeau. Dalle splendide gift box a tema alle proposte personalizzate.

Il rito a cui non si rinuncia mai è senza dubbio quello del brindisi. […]  Dai rossi strutturati come il Barbera d’Alba ai tutto pasto come il Dolcetto d’Alba oppure spaziando su vini di ottimo corpo e intensità come il Merlot Pietro Monti Cornella o ancora sull’elegante ed inebriante Langhe Chardonnay organizzare una serata romantica sarà più facile del previsto. Valle dell’Acate propone il suo Moro limited edition Nero d’Avola Sicilia D.O.C. 2012 ideale per chi ama i vini eleganti e vellutati e dal profumo intenso. Sempre con il nome de “Il Moro” è disponibile la pralina di finissimo cioccolato creata dall’Antina Dolceria Bonajuto di Modica per esaltare le caratteristiche del vino omonimo.

Visualizza l’articolo completo:
LA NAZIONE

di Chiara Raiola

La città siciliana è stata la decima e ultima tappa del tour di “Panorama d’Italia 2017”. E ha risposto con un sold out a tutti gli eventi che si sono susseguiti per quattro giorni.

Un altro Sud è possibile. È l’auspicio, ma anche il monito di tutti i protagonisti che sono saliti sul palcoscenico di “Panorama d’Italia” a Ragusa nell’ultima tappa del tour 2017.
Un grande successo. Quattro giorni di eventi, tutti sold out, nei quali imprenditori, politici, scrittori, magistrati hanno raccontato una Sicilia che ha l’orgoglio di essere una terra «bellissima fuori», come ha sottolineato il neo presidente della Regione, Nello Musumeci, «ma che deve diventare anche bella dentro attraverso un processo di conversione culturale di tutti noi siciliani. Nessuno si tiri indietro, io ce la metto tutta, ma ho bisogno di ciascuno di voi».
Ed ecco, allora, che gli imprenditori parlano di fare sistema per valorizzare le eccellenze dell’agroalimentare: il settore del seafood con i suoi 500 milioni di fatturato, «è un comparto dalle grandi potenzialità», ha spiegato Dario Cartabellotta, direttore del Dipartimento pesca mediterranea dell’assessorato della Regione Sicilia.
Al Convento dei Cappuccini, nel cuore della Ragusa antica, sono arrivati in tanti a raccontare (e offrire) i prodotti straordinari della lerra e del mare: dai Frantoi Cutrera ad Avimecc, da Valle dell’Acate a Pianeta.

Visualizza l’articolo completo:
PANORAMA

 

di Alberto del Giudice

IL FESTIVAL DELLA MUSICA CONTEMPORANEA DI MILANO È ANCHE L’OCCASIONE PER TRASMETTERE UN MESSAGGIO DI SPERANZA, CHE PARTE DALLA SICILIA E ATTRAVERSA I MARI

Ogni progetto ideato e promosso da Gaetana Jacono, che insieme con Francesco Ferreri, conduce la cantina siciliana di Valle dell’Acate, nasce da una sincera passione personale. Quella per il proprio territorio, per cui produrre vino significa anche fare conoscere il meglio della Sicilia nel mondo. Quella per la buona tavola e il cibo, da cui è nata l’iniziativa The House of Pairings con proposte di abbinamenti davvero formidabili. E quella per la musica. Passioni tutte portate avanti con entusiasmo e intelligenza. Con la consapevolezza, cioé, che il vino è, tra le altre cose, un efficace veicolo culturale.

Read more…

di Emanuele Scarci

Enologia. Per Frappato, Cerasuolo, Etna e Catarratto non si arresta la crescita sui mercati

[…] «Il successo del vino siciliano – esordisce Gaetana Jacono, titolare della cantina ragusana Valle d’Acate – sta nella percezione della territorialità dei nostri vini. Dopo l’ubriacatura del Nero d’Avola e la crisi successiva, i consumatori hanno maturato una percezione diversa del vino siciliano, ora legata anche al Frappato, al Cerasuolo, all’Etna, al Catarratto».
Anche Francesco Ferreri, presidente di Coldiretti Sicilia, rileva «il momento magico del vino siciliano. Ci aiuta moltissimo il boom del turismo nell’isola che da qualche anno cresce a due cifre».

Read more…

Cerasuolo e Frappato hanno riportato alla sua terra una farmacista mancata

La famiglia Jacono lavora con il vino da sei generazioni, da quando il trisavolo dell’attuale responsabile di Valle dell’Acate, Gaetana Jacono, imbarcava su grandi velieri che partivano da Scoglitti le botti che poi sarebbero arrivate a Marsiglia. È quindi nipote e figlia d’arte Gaetana, 48 anni e una carriera che doveva essere da farmacista.

Read more…

torna su