menu +

News ed eventi recenti


di Simonetta Musso

Il 51° Vinitaly, svoltosi a Verona dal 9 al 12 aprile scorso, ha registrato 128.000 presenze da 142 nazioni con un aumento dei top buyer stranieri accreditati che toccano quota 30.200 (+8% sul 2016) sul totale di 48.000 visitatori esteri. Un risultato ottenuto grazie agli investimenti nell’incoming da parte di Veronafiere, in collaborazione con il Ministero dello sviluppo economico e ICE-Agenzia. I risultati premiamo la spinta verso una sempre più netta separazione tra il momento riservato al business in fiera e il fuori salone pensato per i wine lover in città. Proprio Vinitaly and the City quest’anno ha portato nel centro storico di Verona e nel comune di Bardolino oltre 35.000 appassionati.

[…] Valle dell’Acate

Per ogni vino della linea più prestigiosa di Valle dell’Acate, è stato identificato e selezionato il terreno giusto che caratterizza fortemente la vigna dando al prodotto finale un’espressione particolare e unica, con la consapevolezza anche della valenza del “terroir” che rappresenta un importante valore aggiunto nella produzione. Le terre sono 7 quante i vini e in ciascuna è racchiusa l’essenza della Sicilia e della provincia di Ragusa, della storia vinicola della famiglia Jacono e della forza e passione di Gaetana.

Read more…

di Stefania Carlevaro

CREMA DI FAVE E PECORINO
Il caldo scatena la voglia di cucina mediterranea. Io non resisto a quella siciliana, un mix armonico di verdure, pesce, pasta, erbe, spezie e sapori agrodolci. E’ la varietà e la generosità delle ricette dell’isola che stupisce: ogni singolo ingrediente può essere declinato in mille varianti. Come le fave, un classico della cucina siciliana: da quelle pizzicate con le bietoline al macco fino alle fave “al coniglio”. Ho assaggiato una vellutata speciale e vi passo la ricetta.
Sbuccia 1/2 kg di fave fresche, cuocile in acqua bollente salata e poi raffreddale in acqua e ghiaccio, scolale e sgusciale. Frullane metà, aggiungi 50 ml di olio e un pizzico di sale. La vellutata è pronta, ma per un tocco speciale completa ogni piatto con scaglie di pecorino ragusano, un rametto di cerfoglio e qualche goccia di olio. Per gustarla al meglio ci vuole un buon vino fresco, siciliano, di grande struttura, che profuma di fiori bianchi come lo Zagra-Grillo di Valle dell’Acate.

Visualizza l’articolo completo:
DONNA MODERNA

torna su