menu +

News ed eventi recenti


Grande attesa tra gli amanti del vino per la 25 edizione di “Cantine Aperte”, in programma oggi , 27 e domani 28 Maggio e che vedrà impegnate, da Nord a Sud, le principali cantine vinicole socie del Movimento Turismo del Vino, in un percorso tutto sensoriale: visite alle aziende aderenti, degustazioni con tante sorprese e curiosità da scoprire.

“Cantine Aperte” è l’evento enoturistico più importante in Italia, che si celebra ogni anno l’ultimo weekend di maggio e richiama migliaia di enoappassionati o semplici curiosi: Consente ai tanti appassionati di scoprire i territori più variegati, le vigne più belle e mette in contatto ‘diretto’ cantine ed intenditori; per molti è diventato uno stile e per altri vera ‘filosofia’.

Il percorso dà la possibilità di degustare le migliori produzioni direttamente in cantina e di acquistarli in azienda come pure è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento.

Read more…

Via da oggi alla 25esima edizione di Cantine Aperte, promossa dal Movimento turismo del vino. La manifestazione, che si tiene il 27 e il 28 maggio, unisce la cultura del cibo a quella del vino.

L’evento apre le porte a milioni di enoturisti e appassionati e permette di scoprire la cultura del vino direttamente nei luoghi di produzione. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini ed acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Tante le iniziative di cultura gastronomica ed artistica in programma.

In Sicilia, nella provincia di Ragusa, l’unica cantina ad aderire a Cantine Aperte è Valle dell’Acate.

Peraltro Gaetana Jacono Gola, regista della cantina ragusana, è entrata nel Consiglio direttivo dell’Associazione movimento turismo del vino Sicilia. “Il vino è cultura, convivialità, gioia – ha detto Jacono – e il suo futuro lo vedo sempre più legato al mondo del cibo: un binomio indissolubile che regala al viaggiatore un’esperienza unica”.

Read more…

Valle dell’Acate: le nuove annate di 7 vini per 7 terre, un condensato di passione e tradizione siciliana.

Ci sono tutta la passione, la professionalità e la tradizione di Gaetana Jacono e dell’enologo di fama internazionale Carlo Casavecchia dentro le 7 nuove annate di Valle dell’Acate che saranno presentate al Vinitaly allo stand 26 B-31 C del Padiglione 2.
Sapidi, minerali, fruttati, i vini di Valle dell’Acate hanno delle note sorprendenti che richiamano il Mediterraneo e ricordano il sole, gli agrumi, in una parola la Sicilia.
Cerasuolo di Vittoria, Frappato, Grillo, Nero d’Avola sono i vitigni prediletti da Gaetana Jacono, al comando dell’azienda: una cantina da cento ettari della Sicilia sud orientale la cui produzione è passata negli anni da 30 mila a 400 mila bottiglie grazie alla qualità dei vini, alla capacità di investire nella coltivazione dei vitigni autoctoni siciliani, alla sua caparbietà e perseveranza nel credere ad un progetto con una visione internazionale che l’ha portata a viaggiare per l’Europa, Stati Uniti, Canada, Cina, Giappone, Russia e India diventando dal 2013 Brand Ambassador del Cerasuolo di Vittoria DOCG e del territorio ragusano.
“Coltivo il sogno di realizzare un’azienda agricola perfetta, contemporanea, sostenibile” afferma Gaetana Jacono erede di una famiglia che con Giuseppe Jacono iniziò la produzione vitivinicola alla fine del XIX secolo, quando Vittoria era il centro siciliano più attivo nell’esportazione del vino destinato al mercato francese.

Visualizza l’articolo completo:
BEVERFOOD.COM

di Andrea Radic

Gaetana Jacono presenta in anteprima la vendemmia 2016 e il progetto “Sette terre per sette vini”, che prosegue da 50 anni. Dal Missouri a New York i suoi vini siciliani stanno conquistando il mercato degli Stati Uniti

Si definisce una “zingara del vino” Gaetana Jacono, appassionata e decisa donna del vino che ha portato l’azienda Valle dell’Acate a decuplicare la produzione acquisendo eleganza, qualità ed eccellenza. La ricerca è parte della storia dei suoi vini come lo è la certezza che il mondo sappia apprezzare i vini siciliani. Il mercato americano, oggi ancora incerto per molti, per lei è una consuetudine sin dal 1999.
A pochi giorni dal Vinitaly, dove sarà presente, Gaetana Jacono ha scelto di presentare in anteprima le nuove annate con una degustazione in casa a Milano dove ospita un ristretto gruppo di esperti. L’azienda Valle dell’Acate produce vino da sei generazioni e Gaetana entra in azienda quando venivano prodotte 30mila bottiglie, oggi sono arrivati a circa 400mila con la voglia di far conoscere i vini al mondo intero.
Read more…

di Marco Gatti

Gaetana Jacono, l’ “ambasciatrice” del Cerasuolo di Vittoria

Vinitaly 2017 è alle porte. E come ogni anno, nei giorni che precedono l’evento veronese, cresce in esperti e appassionati, l’attesa di scoprire quali saranno le novità. Una delle più belle caratteristiche che accompagna da anni la più grande fiera del vino del mondo, il fatto che ogni nuova edizione regali a chi la vive, sorprese. Che sia un nuovo vino di una cantina famosa o l’incontro con un giovane o un piccolo produttore i cui vini non sian conosciuti, piuttosto che l’assaggio di un vino che potrà diventare famoso, o ancora, informazioni o esperienze che servono per capire strada e futuro della propria attività, da Verona non si torna mai a mani vuote.
Il vino su cui ci sentiamo di scommettere quest’anno? Il Cerasuolo di Vittoria! Sì, per il Cerasuolo di Vittoria sarà vittoria! Essendo, come è noto, la fama di un vino e di un territorio, legata alla presenza di una persona carismatica – è stato così in tutte le zone oggi celebri – , i tempi sono maturi, perché questo accada anche per questo vino e per la zona di cui è figlio. Di pregio, eppure non valorizzato come merita, tanto che accade ancora di vederlo avvicinato ad altra tipologia di cerasuolo con cui nulla ha a che spartire.
Read more…

di Luisa Taliento

Ricaricarsi con una passeggiata nel verde. Dormire tra morbidi cuscini, nel silenzio. In agriturismi, tenute, case in affitto, b&b, spendendo da 80 a 140 euro per due persone. Dal Veneto alle Marche, alla Sicilia.

SICILIA. MAGICO ENTROTERRA

E’ la stagione migliore per scoprire l’entroterra con un trekking nei parchi naturali della provincia di Ragusa. Ci sono percorsi per tutti. Si snodano tra i boschi, come quelli della Riserva forestale del pino di Aleppo, fra Comiso e Vittoria, o portano fino al mare, come quelli delle Riserve di Randello o della foce dell’Irminio. Sono immersi nella natura anche i siti archeologici di Pantalica e Camarina.
Da non perdere: degustazioni e corsi di cucina di Gaetana Jacono nella Casa del Gelso, presso la storica cantina Valle dell’Acate.
Parco Cavalonga. Sp 80, km 3.200, Donnafugata (RG), tel. 366.4438757, parcocavalonga.it
Doppia in mezza pensione da 140 euro per due.

Visualizza l’articolo completo:
F

 

valle dell'acateVivo divisa tra Milano, dove abito con mio marito, milanese doc, e la Sicilia, dove sono nata e ha sede la mia azienda Valle dell’Acate, nel ragusano. E poi c’è il resto del mondo dove viaggio per far conoscere i nostri vini e la nostra cultura.
La mia doppia anima influenza il mio stile di vita e ogni mia scelta.

Ritorno a Milano per la Vendemmia di via Monte Napoleone mentre la vendemmia in Sicilia è ancora in corso.
Prevediamo un’annata di ottima qualità, con quantità ridotte.

Quest’anno l’invito alla Vendemmia è duplice: da Venini, nella nuova sede rinnovata, di via Monte Napoleone 10 (ang. via Sant’Andrea) dove abbiamo messo in vetrina “7 terre per 7 vini” e degusteremo il Cerasuolo di Vittoria DOCG e Zagra Grillo Sicilia DOC.
Accanto ai nostri vini, i dolci e i salati della storica pasticceria ragusana Giovanni Di Pasquale che in questo modo festeggia la riapertura.

Insolia e Nero d’Avola di Tenuta Ibidini saranno invece in degustazione da Mari dove Paola d’Arcano per l’occasione espone la sua nuova collezione di scarpe.

Valle dell'AcateAmo la musica, l’ascolto, appena posso, in qualsiasi momento della giornata.
Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia che mi ha insegnato a conoscerla, a comprenderla e apprezzarla. Nella nostra casa di Vittoria mio padre conserva e arricchisce con minuzioso e implicato amore una raccolta di strumenti nella “sua” stanza della musica. Per questo è stato naturale per me affiancare Milano Musica che da 25 anni regala a Milano, la città della mia seconda residenza, un programma che indaga con sapienza i linguaggi della musica contemporanea.

INTONARE LA LUCE, è il tema che quest’anno, attraverso la presentazione dei capolavori del compositore francese Gérard Grisey e di alcuni suoi nuovi brani in prima assoluta, vuole portare l’attenzione sul suo innovativo pensiero musicale che sovverte i paradigmi dell’avanguardia strutturalista attraverso l’indagine della natura intrinseca dei suoni, una sorta d’immersione in un mondo ignoto, fatto di infinite percezioni sonore che poi, appunto confluiranno a formare un suono compiuto. Valle dell’Acate arricchirà tre concerti, il 6, il 7 e il 14 novembre, con la degustazione dei vini che ben si accordano con la natura e la materia sonora di un musicista il cui sogno era intercettare la pulsazione profonda che accomuna le forme della natura e le forme dell’arte.
Sempre attraverso Milano Musica ho conosciuto, e subito sposato, il progetto Music Fund e così finalizzato il contributo solidale di Valle dell’Acate al trasporto degli strumenti musicali verso il Mozambico. Mi affascina il filo sottile che unisce la musica e il mare, in un intreccio di suoni e pause, silenzi. Ho anche immaginato questi strumenti che vivono la loro seconda vita, a bordo di una barca che percorre lentamente il suo viaggio attraverso luoghi e culture per arrivare lentamente, giorno dopo giorno a conquistare la meta.
Così la bottiglia è il frutto di un progetto lento e grande, che dalla terra e dal vigneto cresce e produce l’uva che si trasforma in vino messo in bottiglia, messaggera a sua volta della storia di un luogo, in viaggio su rotte sempre diverse, lungo il quale incontra luoghi e culture e li avvicina. Il mio amore per la musica ha portato Valle dell’Acate verso Music Fund. Ora Music Fund mi riporta al mare: musica, mare, vino sono i miei grandi amori, capaci di placare il mio animo e di contrapporsi a una vita sempre in movimento.
Sono i simboli della lentezza e della pazienza necessari per portare a compimento un grande progetto.

Gaetana Jacono

Read more…

Valle dell'Acate#IHaveAWineDream

Ho un grande sogno.
Un’azienda agricola perfetta, contemporanea, sostenibile.
Siamo in cammino. La strada è, sempre, per fortuna lunga.
Questo ci permette di persistere nell’immaginare il meglio per noi e per chi verrà dopo.

Oggi siamo una squadra professionale e credibile.
La nostra ricchezza e il nostro vincolo sono 6 generazioni di imprenditoria agricola, in un mondo, quello enologico, che ha visto una trasformazione radicale, una rivoluzione. Fossimo partiti da zero, saremmo stati facilitati nell’immediato ma avremmo perso un bagaglio enorme di conoscenza e di sedimentazione. Stiamo componendo un puzzle complesso.
Posso dire che molti tasselli di questo puzzle si sono incastrati, altri nuovi sono sul tavolo e sono tutti emozionanti. Una bella sfida.

Il punto di partenza per ripensare un’azienda contemporanea è stata la terra.
E la terra ci ha regalato il progetto “7 terre per 7 vini” frutto di 50 anni di sperimentazioni sul campo, prima empiriche poi analitiche, che ci hanno indicato il terreno giusto che caratterizza fortemente la vigna, dando al vino un’espressione unica, quella in grado di esaltarne la cifra peculiare.

Read more…

torna su