menu +

News ed eventi recenti


8 q

“L’idea, che nasce da La Vendemmia di Parigi a Montmartre – continua Amoruso Manzari ­, è stata importata a Milano nove anni fa da Montenapoleone District e abbiamo in esclusiva il nuovo format su Roma dall’altr’anno. Obiettivi sono quelli di dare al settore retail un supporto per incrementare le vendite costruendo un evento democratico che dia una spinta a tutto il settore offrendo le stesse opportunità e coinvolgendo in un unico evento tutte le boutique aderenti”.
“Far vivere il territorio in forma accessibile e fruibile incentivando cultura, turismo e qualità è sicuramente un obiettivo che ci lega allo spirito de La Vendemmia – afferma Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio I di Roma – e la valorizzazione delle aree del centro storico non può che essere un incentivo a migliorare la nostra immagine agli occhi del cittadino e del turista straniero”. Read more…

8 q

Anche a Roma si vendemmia. Sono oltre sessanta le boutique del lusso che oggi hanno animato la “Vendemmia di Roma” in apertura straordinaria dalle 19,30 alle 22,30. Protagonisti assoluti, all’interno di ogni spazio prescelto nelle cinque aree del centro storico – Via Condotti, Piazza di Spagna, Via Borgognona, Largo Goldoni e Piazza San Lorenzo in Lucina – i grandi vini in degustazione, dalle eccellenze di casa al Comitato dei Grandi Cru!
Tra le tante proposte selezionate nell’itinerario – accessibile facilmente anche attraverso la app dedicata creata appositamente da Logica Informatica – anche eventi negli eventi, come un allestimento di pezzi di antiquariato a tema alla galleria Alessandra Di Castro o la presentazione, nella lounge della Global Blue a piazza Trinità dei Monti, della “D­Table Wine Experience”, il tavolo interattivo realizzato dal designer Danilo Cascella in grado di esplorare, grazie all’interfaccia multitouch, le cantine e i vigneti dell’azienda in degustazione.
Anche gli Hotel 5 stelle Lusso del centro storico di Roma non sono stati da meno partecipando all’originale iniziativa con l’allestimento personalizzato di speciali lounge VLE e cocktail privati.
Non da ultimo, i ristoranti gourmet, già attivi da lunedì scorso per pranzi e cene, continueranno nella loro proposta ­menu “La Vendemmia” fino al 20 ottobre, proponendo una personalissima interpretazione dell’evento con una selezione di piatti tradizionali rivisitati in chiave moderna.
Prenotandosi inoltre ai numeri indicati sul sito www.lavendemmiaroma.it si possono visitare alcune pregiate cantine laziali e accedere, con tour privato personale, ad una serie di dimore storiche generalmente chiuse al pubblico.

Read more…

8 q

Saranno oltre sessanta le boutique del Lusso che questa sera, giovedì 18 ottobre, animeranno LA VENDEMMIA DI ROMA in apertura straordinaria dalle 19,30 alle 22,30.
Protagonisti assoluti, all’interno di ogni spazio prescelto nelle cinque aree del centro storico (Via Condotti, Piazza di Spagna, Via Borgognona, Largo Goldoni e Piazza San Lorenzo in Lucina) i grandi vini in degustazione, dalle eccellenze di casa al Comitato dei Grandi Cru!

Read more…

I “Top 100” di Massobrio e Gatti, di scena a Golosaria, dal 27 al 29 ottobre, a Milano

Sono 40 i Fuori di Top e 21 le Cantine Memorabili, spicca il Piemonte, con ben 28 etichette premiate

Il Terre Siciliane Bianco “Il Coro di Fondo Antico” 2016 della cantina Fondo Antico di Trapani, tra i bianchi, il Capriano del Colle Rosso Riserva “Riserva degli Angeli” 2015 di Lazzari (Capriano del Colle, Brescia) tra i rossi, il Trentodoc Extra Brut Rosé Riserva 2014 di Maso Martis tra gli spumanti, il Moscato Passito di Noto 2017 di Feudo Luparello (Pachino, Siracusa) tra i passiti: ecco i “Top dei Top” della “Top Hundred” di Papillon di Paolo Massobrio e Marco Gatti, selezione che, da 16 anni, individua e premia 100 cantine mai premiate prima, protagoniste a Golosaria, a Milano, dal 27 al 29 ottobre.
“È lo specchio – spiegano Massobrio e Gatti – dell’Italia del vino, a cui sono stati aggiunti, da due anni, i “Fuori di top”: in questo caso cantine, per lo più piccole o piccolissime e spesso nuove, con vini eccezionali scoperti a chiusura della selezione effettuata con degustazioni collettive. In questo caso i 40 vini, sono stati promossi direttamente sul campo, quindi senza passare dalle degustazioni plenarie. A completare il quadro – si legge ancora – la scelta di 21 Cantine “Memorabili” che rappresentano quelle realtà storiche, già premiate con il Top Hundred, ma che vivono un costante miglioramento della loro offerta. E come cantine, in questo caso (quindi la produzione complessiva dei vini) meritano una citazione a sé stante. La Regione più presente è il Piemonte, seguita con 14 da Lombardia e Veneto.

Focus – La “Top Hundred” di Massobrio e Gatti

[…] SICILIA
Valle Dell’Acate Cerasuolo Di Vittoria Classico 2015

CONTINUA A LEGGERE

 

[…] Alcolica
Gaetana Jacono è una delle signore del vino più trendy. Ma è anche donna assai legata alla terra che le ha dato i natali (la provincia iblea) e alle sue tradizioni. Da quelle parti (che poi sono quelle di chi scrive) era una pratica comune, in campagna, far colazione con la ricotta calda, il pane “di casa”, le olive e un bicchiere di vino. Un menu contadino che si può ancora gustare, rielaborato e ingentilito, in alcune masserie locali e, su richiesta, anche nella tenuta di Gaetana, Valle dell’Acate. Lei intanto ha creato una linea di vini leggeri, destinata ai millennials ma che si sposa perfettamente a questo breakfast d’altri tempi: si chiama Bellifolli, ed è accompagnata da un foulard di ispirazione barocca firmato dal designer Fabrizio Minardo.

Visualizza l’articolo completo:
GLAMOUR.IT

Le 19 Corone e le 16 Golden Star di Sicilia

È oramai diventato il primo appuntamento con le Guide enologiche italiane: Vini Buoni d’Italia 2019 del Touring Club Italiano anche quest’anno anticipa tutti, e come sempre noi siamo pronti a raccontarvi i vini di Sicilia meritevoli di un premio. Read more…

Le Donne del Vino hanno selezionato storie al femminile di grappoli intrisi di magia. Noi vi diciamo com’è andata…

Le vigne con una storia alle spalle. Quelle che, immerse nella loro terra e nei loro profumi, hanno moltissimo da dire. Forse solo le donne hanno davvero la pazienza e la tenacia per ascoltarle, per scoprirne la saggezza gustosa e farla condividere. Ne può nascere un viaggio affascinante, tra i vigneti con oltre ottant’anni; come quello che, all’ultima edizione di Vinitaly, è stato non a caso organizzato dalle Donne del Vino, guidato dalla presidente Donatella Cinelli Colombini. Read more…

8 q

Si chiama Bellifolli ed è il nuovo progetto della cantina Valle dell’Acate. Una linea di vini che mette nel mirino i Millennials: il rosso rubino Syrah, i sapori intesi del Nero d’Avola, il giallo verdolino dell’Insolia e la solarità di Grillo e Chardonnay.
“Quattro vini – commenta Gaetana Jacono, titolare di Valle dell’Acate – meravigliosamente siciliani che hanno ottenuto sui giovani l’effetto di stupore e apprezzamento che speravamo”.

Bellifolli: vini per conquistare i Millennials

di Paolo Valente

Le etichette sono moderne e accattivanti, i colori vivaci riportano a soleggiate ambientazioni, alla Sicilia e alla tradizione di ornare i palazzi delle città barocche con dei mascheroni che, con i loro tratti grotteschi, sono la trasposizione della società umana, metafore tra la pura essenza e la storia, tra l’anima e le espressioni popolari. Sono l’espressione dei contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra.  Read more…

VALLE DELL’ACATE. VINI BELLIFOLLI 2018: QUATTRO STORIE E UN FOULARD IN LIMITED EDITION

Si chiama Bellifolli ed è il nuovo progetto di Valle Dell’Acate, azienda siciliana da sei generazioni nel mondo del vino. Una linea di vini brillanti nata da una riflessione fatta in seguito al successo del Frappato in Italia e nel mondo: un vino fresco, leggero. Un rosso da abbinare anche al pesce che sta in buona compagnia con tante cucine internazionali. E che piace ai giovani. Bellifolli sintetizza il carattere e i contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra, il mare in burrasca e la camera dello scirocco che ha trovato la sua veste identitaria in una delle meraviglie dell’isola siciliana, il Barocco.

Read more…

torna su