menu +

Oggi

“E quando il vino parte per luoghi lontani, incontra altri uomini, altre culture, altra storia e altri vini.
La bottiglia al centro di una tavola di Hong Kong, di Dublino, di Charlotte o di Malindi discende nella storia
di un luogo lontano che il vino ha reso più vicino, e le culture si intrecciano e la magia si rinnova ogni giorno un’altra volta, sempre”.

Gaetana Jacono



Valle dell’Acate, una delle realtà più in luce e intraprendenti nel panorama enoico della Sicilia sud orientale, è gestita da Gaetana Jacono, che rappresenta la sesta generazione di viticoltori.

Il 2018 segna contemporaneamente il punto di arrivo e il punto di svolta e posso dire che il sogno che perseguo con tenacia da vent’anni prende forma manifesta. Sogno che potrei sintetizzare nel trionfo del Cerasuolo di Vittoria. Insieme a Carlo Casavecchia, l’enologo piemontese capace di far suonare al meglio le corde dei vitigni autoctoni siciliani, abbiamo finalmente, dopo 5 anni di invecchiamento in cantina, presentato la prima annata di Iri da Iri, il Cerasuolo di Vittoria Cru docg, espressione di una sola vigna, dell’Altopiano Bidini Soprano. Un vino che conferma la nostra convinzione, mia e di Casavecchia, che il Cerasuolo può essere un vino di lungo invecchiamento. E ancora, tutti gli 80 ettari di vigneto di proprietà di Valle dell’Acate, in mano alla famiglia Jacono da sei generazioni, sono definitivamente certificati biologici. Caratterizzati da 7 terre di diversa tipologia e struttura, si estendono tutt’attorno al vecchio “palmento e alla dispensa”, testimoni architettonici della lunga storia della mia famiglia, esperta conoscitrice e promotrice del Frappato e del Cerasuolo di Vittoria. 7 diverse terre che regalano unicità e identità ai vini, inconfondibili nella loro espressione più pura, cercata con integrità. Un’azione costante di valorizzazione del territorio, anche attraverso la scelta responsabile dell’eco-sostenibilità. Tutte le nostre scelte sono green: dalla produzione all’accoglienza nella casa del gelso, “The House of Pairing”, dove si ricercano i giusti abbinamenti dei nostri vini con i piatti della tradizione e dell’innovazione.

Oggi posso dire che Valle dell’Acate è un figlio maturo che si è formato nel rispetto dei luoghi e alimentando la curiosità e la spinta verso nuovi mercati: dagli Stati Uniti, il primo mercato che ho aperto nel 1999, al Canada, e poi Giappone, Cina, Russia. Attraverso la coltivazione dei più pregiati vitigni autoctoni, l’impiego d’impianti tecnologicamente avanzati e l’esperienza acquisita da una solida tradizione, Valle dell’Acate produce vini solari, eleganti, espressione del territorio: la D.O.C.G. Cerasuolo di Vittoria Classico e il Cru Cerasuolo di Vittoria Iri da Iri, le D.O.C VITTORIA il Frappato, la D.O.C. SICILIA Bidis-Chardonnay, Zagra-Grillo, il Moro-Nero d’Avola, e Tané.

torna su