menu +

Dicono di noi


 

Amabile, fresco, vellutato, morbido, accattivante, giovane. Anzi giovanissimo. E piace molto soprattutto alle donne e a chi non ha ancora superato gli “anta”.

E’ il vino rosa­to che sta conquistandosi sempre più fette di mercato spingendo aziende a­gricole di robusta tradizione a speri­mentarne l’imbottigliamento facen­dolo nascere da un vitigno autoctono quale è il Frappato.

Come è accaduto per l’ azienda agri­cola Valle dell’Acate assegnando al ro­ ato di Frappato un posto nella produ­zione di Bellifolli.

Nella sua etichetta uno dei masche­roni che ornano Palazzo Beneventano a Scicli uno dei più begli esempi di ba­rocco siciliano con l’intento di comu­nicare la forte identità di questo vino con il suo territorio” spiega la vigne­ron Gaetana Jacono (nella foto) anno­tando il successo che riscuoteranno sempre più i vini rosati. Sono gli otti­mi candidati per le cene della prossi­ma “linea” estate.

Un vino ­ – conclude Gaetana Jacono – ­ da accostare agli antipasti, ai crudi di pesce, ai salumi, alla pizza marinara con aglio e origano“.

Insomma, una scoperta per il palato.

torna su