menu +

News ed eventi recenti


di Alberto del Giudice

IL FESTIVAL DELLA MUSICA CONTEMPORANEA DI MILANO È ANCHE L’OCCASIONE PER TRASMETTERE UN MESSAGGIO DI SPERANZA, CHE PARTE DALLA SICILIA E ATTRAVERSA I MARI

Ogni progetto ideato e promosso da Gaetana Jacono, che insieme con Francesco Ferreri, conduce la cantina siciliana di Valle dell’Acate, nasce da una sincera passione personale. Quella per il proprio territorio, per cui produrre vino significa anche fare conoscere il meglio della Sicilia nel mondo. Quella per la buona tavola e il cibo, da cui è nata l’iniziativa The House of Pairings con proposte di abbinamenti davvero formidabili. E quella per la musica. Passioni tutte portate avanti con entusiasmo e intelligenza. Con la consapevolezza, cioé, che il vino è, tra le altre cose, un efficace veicolo culturale.

Read more…

tortino di alici e broccoli.JPGUn piatto pensato per il vino che esprime la sua migliore piacevolezza nel berlo in autunno, il nostro Cerasuolo di Vittoria. La bocca vellutata di Nero d’Avola e il naso di Frappato armonico e floreale si fonde con la sapidità delle alici e la pienezza dei broccoli… una vera sinfonia d’autunno!

Read more…

di Emanuele Scarci

Enologia. Per Frappato, Cerasuolo, Etna e Catarratto non si arresta la crescita sui mercati

[…] «Il successo del vino siciliano – esordisce Gaetana Jacono, titolare della cantina ragusana Valle d’Acate – sta nella percezione della territorialità dei nostri vini. Dopo l’ubriacatura del Nero d’Avola e la crisi successiva, i consumatori hanno maturato una percezione diversa del vino siciliano, ora legata anche al Frappato, al Cerasuolo, all’Etna, al Catarratto».
Anche Francesco Ferreri, presidente di Coldiretti Sicilia, rileva «il momento magico del vino siciliano. Ci aiuta moltissimo il boom del turismo nell’isola che da qualche anno cresce a due cifre».

Read more…

Cerasuolo e Frappato hanno riportato alla sua terra una farmacista mancata

La famiglia Jacono lavora con il vino da sei generazioni, da quando il trisavolo dell’attuale responsabile di Valle dell’Acate, Gaetana Jacono, imbarcava su grandi velieri che partivano da Scoglitti le botti che poi sarebbero arrivate a Marsiglia. È quindi nipote e figlia d’arte Gaetana, 48 anni e una carriera che doveva essere da farmacista.

Read more…

THE HOUSE OF PAIRING | ricetta di Davide Di Corato

coniglio alla Partoisa.jpgIl Cerasuolo di Vittoria Docg Classico torna in questo inizio di inverno per combinarsi a questo piatto di carne bianca reso ricco e succoso dal pomodoro, dai capperi e dalle olive, un inno alla mediterraneità. La pienezza del Nero d’Avola in bocca, mai troppo concentrato e la complessità del naso del Frappato camminano fianco a fianco a questo piatto che vi lascerà sorpresi per l’eleganza con cui si fondono i sapori, lasciandovi una bocca pulita e un lungo finale del vino simbolo del ragusano… senza mai dimenticare lo scoppiettante Il Frappato… Valle dell’Acate of course!

Read more…

COMUNICATO STAMPA
«IL TANE’ NERO D’AVOLA VITTORIA DOC 2013» E «BIDIS CHARDONNAY SICILIA DOC 2014» SELEZIONATI TRA I GOTHA DEI VINI DELLA MANIFESTAZIONE
Sala Goethe – 301
Via Bernhard Johannes, 9 – Merano 10-14 novembre 2017

Milano, 9 novembre 2017 – Torna il Merano Wine Festival, esclusiva kermesse alla sua 26esima edizione che, dal 10 al 14 novembre 2017, presenta le migliori etichette di vini italiani e internazionali. Un appuntamento imperdibile che riunisce solo il gotha dell’alta qualità, un condensato di eccellenze che vede Valle dell’Acate, storica cantina della provincia di Ragusa tra i protagonisti selezionati.
La rassegna meranese, infatti, è stata la prima in Italia a presentare al pubblico solo produttori vitivinicoli selezionati sulla base dell’alto livello dei loro prodotti. Una realtà che oggi coinvolge oltre 500 aziende, 200 artigiani del gusto, 15 chef di spicco.
Si rafforza così un rapporto tra Valle dell’Acate e la manifestazione che risale al 2000, anno del debutto per la cantina guidata da Gaetana Jacono, energica rappresentante della sesta generazione di una tra le aziende più intraprendenti e di successo dell’enologia italiana. I vini selezionati a seguito della degustazione e valutazione effettuata dalla Commissione d’Assaggio permanente del Merano Wine Festival sono:
– Tanè – Nero d’Avola – Vittoria Doc Nero d’Avola 2013
– Bidis – Chardonnay – Sicilia Doc Chardonnay 2014
Nelle eleganti sale del Kurhaus, il palazzo liberty nel centro di Merano, in Sala Goethe n.301, sarà possibile degustarli per tutta la durata della manifestazione. Sarà inoltre possibile assaggiare una verticale di Tanè delle annate 2006 e 2010 e, in anteprima, il 2014. I giorni e gli orari espositivi sono: 11-12 novembre dalle 10 alle 18; 13 novembre dalle 10 alle 17.

Read more…

crema di fave e pecorino ragusano.JPGUn piatto semplice con due ingredienti ambasciatori della cucina siciliana, le fave e il pecorino (se poi le fave sono di Modica otterrete l’eccellenza). Pairing già collaudato in una fusione perfetta con il Grillo Zagra che brilla per sapidità; è minerale e fresco.
Visto le basse temperature che si avvicinano vi consiglio di osare con una bottiglia di Bidis Chardonnay, ricco ed elegante che scalda il palato.
Potete variare la ricetta trasformando la crema in una vellutata, abbondando con il pecorino, e in questo modo lo Chardonnay si fonderà con la cremosità delle fave e la sapidità del formaggio.

Scaldate il palato e il cuore.

Read more…

Vellutata di pomodoro e burrata.jpegLa vellutata al pomodoro e il Frappato sono un pairing di freschezza che profuma di Italia a tutto tondo. Gli aromi floreali di viola e le spezie come la salvia caratterizzano il fragrante Frappato e lo rendono un perfetto abbinamento per un piatto leggero come la vellutata al pomodoro. Il Frappato esalta il pomodoro e si fondo al palato con la cremosità della burrata.
Ottimo per il lunch, un piatto tutto italiano e un vino fresco di Sicilia… servitelo fresco al palato per una piacevole sorpresa.

Read more…

1.jpgDue cantine a confronto (la siciliana Planeta e un’altra, che cambia via via) sono protagoniste di “Giro di vite”, ciclo di degustazioni dedicate al vino in programma da Open. Gli incontri, ideati da Francesca Planeta, si svolgono una volta al mese e prevedono l’assaggio di tre vini accompagnati da un tagliere gastronomico.

Si parte giovedì 26 ottobre: la prima cantina ospite è la toscana Petrolo, presentata da Luca Sanjust. Mercoledì 15 novembre tocca a Gaetana Jacono della cantina Valle Dell’Acate (Sicilia), mentre martedì 23 gennaio 2018 c’è Raffaella Guido Federzoni per Fattorie Dei Barbi (Toscana).

Le degustazioni, dalle 19 alle 21, costano 20 euro (18 euro con “Open Card”).
Prenotazioni su girodivite.eventbrite.it

polpettine di melanzaneAprite una bottiglia di Cerasuolo di Vittoria, il frappato sposerà la menta e il nero d’avola in bocca renderà più cremosa la melanzana.

Read more…

torna su