menu +

Oggi

“E quando il vino parte per luoghi lontani, incontra altri uomini, altre culture, altra storia e altri vini.

La bottiglia al centro di una tavola di Hong Kong, di Dublino, di Charlotte o di Malindi discende nella storia di un luogo lontano che il vino ha reso più vicino, e le culture si intrecciano e la magia si rinnova ogni giorno un’’altra volta, sempre”.

Gaetana Jacono



Valle dell’Acate, una delle realtà più in luce e intraprendenti nel panorama enoico della Sicilia sud orientale, è gestita da Gaetana Jacono, che rappresenta la sesta generazione di viticoltori.

L’azienda è impegnata nella valorizzazione del territorio, nella diffusione fuori confine della cultura enologica della propria terra e nell’adozione di metodi ecosostenibili. La tenuta si estende per 100 ettari e gran parte di essa, dal 2001 ad oggi, è stata reimpiantata con i vitigni principi della zona e internazionali.

Attraverso la coltivazione dei più pregiati vitigni autoctoni, l’impiego di impianti tecnologicamente avanzati e grazie ad un’esperienza secolare tramandata da generazione in generazione, Valle dell’Acate offre una serie di vini di incontrastato pregio, solari, dinamici e aromatici; la famosa D.O.C.G Cerasuolo di Vittoria, i D.O.C Il Frappato, Insolia e Zagra, gli I.G.T il Moro, Bidis, Rusciano e Tané, ottenuto dalla selezione nelle vendemmie più importanti dei migliori grappoli. Una produzione che ha ottenuto un forte riconoscimento anche nel panorama internazionale.

Con una produzione annua di circa 400.000 bottiglie, i vini della Valle dell’Acate, vengono esportati con successo nel mondo, e hanno raggiunto oltre agli Stati Uniti, l’Europa, e il Canada, i nuovi mercati dell’Asia, dal Giappone alla Cina, dalla Russia all’India, e sono ben posizionati e riconosciuti in Italia e in particolar modo in Sicilia.

 

torna su