menu +

Comunicati Stampa


Vinitaly 2018
09Apr
2018

COMUNICATO STAMPA

VALLE DELL’ACATE PRESENTA LE NUOVE ANNATE
E LA LINEA BELLIFOLLI PENSATA PER I MILLENNIALS

Domenica 15 – mercoledì 18 aprile, Fiera di Verona, viale del Lavoro 8
Padiglione 2 Sicilia, Stand 26 B-31 C

Verona, aprile 2018 – Edizione del Vinitaly ricca di novità per Valle Dell’Acate, azienda vitivinicola siciliana guidata da Gaetana Jacono e Francesco Ferreri, rappresentanti di due famiglie che da generazioni si dedicano al mondo del vino con passione, professionalità e tradizione.

Protagoniste le nuove annate 2017 di Zagra Sicilia D.O.C. Grillo e Il Frappato Vittoria D.O.C., frutto di una grande annata. In anteprima uno strepitoso Moro Sicilia D.O.C. Nero D’Avola 2015 con la Limited Edition 2015 e il debutto di Bellifolli, vini brillanti, freschi e di facile bevibilità, che strizzano l’occhio ad un pubblico più giovane ed espressione dei contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra. Quattro vitigni importanti per la Sicilia, Insolia e Grillo unito allo Chardonnay per i vini bianchi, Nero d’Avola e Syrah per i vini da uve a bacca rossa.

 “Sono molto orgogliosa di portare al Vinitaly il meglio della nostra produzione e una nuova linea di vini freschi denominata Bellifolli, che nasce dopo aver constatato il successo del Frappato in Italia e nel mondo: un vino fragrante, che piace ai giovani e non solo, un rosso servito fresco da abbinare anche al pesce e alle cucine internazionali – commenta Gaetana Jacono – Bellifolli è un progetto ambizioso, dal packaging colorato e accattivante che vuole avvicinare i Millennials alla cultura del vino ma anche alla cultura siciliana, un binomio inscindibile per Valle dell’Acate. Rappresenta la volontà dell’azienda di rinnovarsi e andare alla loro conquista con vini da degustare con gli amici per l’aperitivo, in enoteca, al ristorante oppure a casa in famiglia”.

Ecco dunque quattro etichette raffiguranti quattro personaggi iconici: un volto gioviale e scanzonato con il sorriso aperto per il Syrah, espressione della leggerezza vellutata, i cui sentori di frutti neri rimandano al color rubino con sfumature violacee. Il Nero d’Avola è raffigurato da una maschera che racconta vigoria e rusticità animale quasi come i sentori del vino stesso. Una maschera rassicurante e serena accompagna la bottiglia dell’Insolia il cui color giallo verdolino sottende a note di agrumi, di gelsomino. Tratti sicuri e solari per il mascherone dedicato al Grillo & Chardonnay che rimanda alla calda luce del sole siciliano con i toni della frutta matura ed esotica.

A Verona sarà possibile degustare un superbo Zagra Sicilia D.O.C. Grillo 2017, vino fresco con note di fiori bianchi e susine gialle, pesca e salvia, caratterizzato dalla sapidità che contraddistingue le terre non lontane dal mare. Ha colore giallo paglierino brillante, naso floreale con nota minerale, sorso di buona struttura, con spiccata sapidità. Il Frappato Vittoria D.O.C 2017, di cui Valle Dell’Acate è leader in Sicilia, dal colore rosso rubino, tenue e brillante, è un capolavoro di autenticità con profumi di frutti rossi, lamponi e more, dal sapore vivace e fresco con una buona acidità.

La vendemmia siciliana del 2017 sarà ricordata come una delle più precoci degli ultimi decenni tanto che i primi grappoli delle uve sono stati portati in cantina già dal 22 luglio – dichiara Carlo Casavecchia, l’enologo piemontese di fama internazionale di Valle Dell’Acate – Dopo un inverno e una primavera piuttosto miti, in termini di temperature e con sufficienti livelli di precipitazioni, l’arrivo dell’estate ha fatto salire vertiginosamente i termometri che nei valori massimi per più giorni consecutivi hanno superato i 40 gradi centigradi. Poca produzione dunque ma alta concentrazione di zuccheri, profumi e gusti, piacevolezze olfatto-palatali di grande soddisfazione per il consumatore, magari un po’ meno per i bilanci economici dei viticoltori”.

In anteprima a Verona il Moro Sicilia D.O.C. Nero D’Avola 2015 e la Limited Edition 2015 che nasce dalla continua voglia di sperimentare di Valle Dell’Acate: un vino di buona struttura con profumi spiccati di prugne mature e marmellata di ciliegie con sottofondo di spezie, vaniglia e cioccolato. “La vendemmia 2015 è stata particolarmente asciutta e concentrata, i grappoli di Nero d’Avola sono stati lasciati sulla vite dopo la maturazione fisiologica per farli leggermente appassire – aggiunge Casavecchia – Il vino ottenuto, molto ricco, intenso e avvolgente, è stato affinato in piccole botti di legno francese per circa un anno per poi proseguire il suo affinamento in vetro. Sono state così prodotte solo 4.000 bottiglie particolari cui abbiamo dedicato un’edizione davvero speciale”.

Annata 2014 per il Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G. Classico, dal colore rosso ciliegia con sentori di frutti rossi e accenni di vaniglia, liquirizia e cacao e dal sapore morbido, pieno, dal tannino vellutato, persistente e aromatico. Il Tanè Vittoria D.O.C. Nero D’Avola 2013, il Cru dell’azienda ha un profumo ampio e complesso, dal corpo pieno con tannini ben presenti ma eleganti e persistenti in un equilibrato e lungo finale. Infine il bianco potente, intenso ma delicato di Bidis Sicilia D.O.C. Chardonnay 2014, dal sapore complesso, persistente e armonico.

Dal 2018 molti dei vigneti Valle Dell’Acate sono entrati in biologico certificato ICEA fino a giungere nei prossimi anni alla certificazione dell’intera proprietà.

Per concludere, la magia delle vigne vecchie sarà il tema della degustazione condotta da Ian D’Agata e le Donne del Vino di cui Gaetana Jacono fa parte. Si terrà domenica 15 aprile al Palaexpo, Sala Tulipano dalle 14.40. Una degustazione mai realizzata prima e di straordinario interesse: bottiglie di sette regioni diverse e vitigni unici metteranno in evidenza la complessità, la ricchezza e la biodiversità viticola italiana trasmessa, nei vini, dalle viti di grande età. Tra i protagonisti il Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G., di cui Gaetana Jacono è stata Brand Ambassador nel 2013.


Lascia un commento

torna su