menu +

Le ricette di Gaetana


A questo piatto ricco, ma cucinato in modo leggero, e di certo invernale, abbino il Bidis, chardonnay, un bianco di grande struttura, ma moderatamente alcolico e caldo che mantiene intatta la sua acidità e che, grazie alla nostra “terra bianca”, conserva la sua freschezza. La sua eleganza fa da contraltare ad un piatto tipico della tradizione contadina. In bocca grande equilibrio.

Bastoncini-di-polenta-con-lenticchie-e-pomodorini-secchi.jpg

Ingredienti
250 gr polenta
farina di mais
olio, qb
sale rosa dell’Himalaya, qb
320 gr lenticchie
1 sedano
1 carota
1/2 cipolla
pepe bianco, qb
un pezzettino di alga Kombu
80 g pomodorino secco di pachino (di alta qualità)

 

Fate bollire l’acqua per la polenta, aggiungete 2 cucchiai di olio e la farina di mais. Regolate la fiamma, prima alta, mescolando bene e poi una volta amalgamata, fate cuocere a fiamma bassa per circa 30/40 minuti.
Rovesciate la polenta su un tagliere e lasciate raffreddare bene, anche mettendola in frigorifero se necessario.

Mettete le lenticchie, precedentemente ammollate dalla sera prima, nella pentola a pressione con un pezzettino di alga Kombu, aggiungete le verdure, un po’ di sale rosa dell’Himalaya e pepe bianco, il tutto a freddo. Chiudete e lasciate cuocere in totale per circa 30 minuti (20 minuti da quando la valvola va in pressione).

Mettete i pomodorini a marinare in poco olio.

A polenta fredda, tagliate a bastoncini e adagiate sopra le lenticchie e i pomodorini, condite con il filo di olio e servite. Potete anche passare la polenta sulla piastra per renderla più croccante e saporita.


Lascia un commento

torna su