menu +

Le ricette di Gaetana


Apriamo l’anno con lo stesso vino con cui l’abbiamo chiuso, festeggiando così il 2018 con il Cerasuolo di Vittoria che, insieme al Frappato, parlano sempre di Valle dell’Acate.
Il piccante del curry è perfetto per essere ammorbidito dal Nero d’Avola e il piatto sarà avvolto nei profumi del Frappato. Servite il vino ad una temperatura di 16 gradi e sarete entusiasti dell’abbinamento.

Pollo al curry e riso thai al gelsomino.jpegIngredienti per 4/6 persone:
riso thai al gelsomino
6 /7 cosce e sovracosce di un pollo ruspante
1 cipolla
1 mela verde
1 carota
1 gambo di sedano
prezzemolo
1 cucchiaio polvere di curry
1/2 bicchiere vino bianco
200 gr circa pomodori pelati
100 gr panna, facoltativa
olio evo
sale e pepe

Riducete in piccoli pezzi le cosce e le sovracosce e fatele rosolare con un po d’olio. Il fondo di cottura, deglassatelo con il vino bianco e tenete tutto da parte.
Fate appassire la cipolla, la mela, la carota e il sedano tagliati a cubetti e rosolateli per 7/8 minuti con un poco di prezzemolo tritato. Aggiungete il curry e fatelo rosolare un po’.
Unite i pomodori pelati, che avete precedentemente passato al passaverdura, il brodo o acqua e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
A questo punto unite i pezzetti di pollo e cuocete dolcemente per circa 20 minuti, poi togliete il pollo, lasciatelo coperto e passate al passaverdura tutto il resto, con il fondo di cottura. Rimettete il tutto in un tegame, unite la panna, e fate ridurre un pochino la salsa. Servitelo spolverizzando il prezzemolo accompagnato da riso thai al gelsomino.


torna su