menu +

Dicono di noi


Quando si dice una classifica in equilibrio tra tutte le grandi realtà enologiche del nostro Paese. Una sorta di specchio nel quale si riflette una straordinaria bio-diversità. Tra i 50 migliori vini italiani sotto i 15 euro sono stati selezionati 25 rossi, 20 bianchi, 4 spumanti e 1 vino dolce.
Se le graduatorie con i migliori vini in assoluto vedono spesso in fuga la Toscana e il Piemonte, qui la situazione è molto più differenziata (espongono 15 regioni!). E così finisce che la regione più rappresentata (grazie alla freschezza del Lambrusco e alla nuova qualità del Sangiovese) sia l’Emilia Romagna davanti al Vento, che non è soltanto Prosecco, e alle Marche del Verdicchio.
Il Piemonte (5 vini nei 50) piazza però una grande Barbera al primo posto e un’altra Barbera spettacolare, quella di Palladino, al quarto psto. Quanto alle bollicine si confermano due giganti del metodo Classico, la Berlucchi con il suo Franciacorta base e la Ferrari con il Trentodoc che è sempre una garanzia. Bello vedere che nella classifica si confermano anche le aziende che hanno vinto nelle prime edizioni di Vino Pop. Polvanera con il suo Fiano Minutolo e Enio Ottaviani, del Caciara, che questa volta piazza il Clemente I al settimo posto. Non c’è il buonissimo Rosso di Valtellina di Ar.Pe.Pe. non certo perché non valga un posto nei 50. Anzi… Ma è ormai impossibile trovarlo sotto i 15 euro. Per chi ama i vini dolci andate sul sicuro con il Moscato Belb di Mongioia.

La classifica
1. Barbera d’Alba 2015, Burlotto
2. Lambrusco Rito 2016, Zucchi
3. Bacchus Rosso Piceno 2015, Ciù Ciù
4. Barbera Bricco delle Olive 2014, Palladino
5. Terlaner Bianco 2016, Terlano
6. Salina Rosso 2014, Colosi
7. Clemente I 2016, Enio Ottaviani
8. Nipozzano 2013, Frescobaldi
9. Gemme 2014, Torre SM
10. Furore 2016, Marisa Cuomo
11. Cannonau Lillovè 2015, Gabbas
12. Verdicchio Le Vaglie 2015, Santa Barbara
13. 448SLM 2016, Girlan
14. Cuvée Imperiale Franciacorta, Berlucchi
15. Fiano Minutolo 2016, Polvanera
16. Verdicchio 2016, Pievalta
17. Valpolicella 2014, Salvaterra
18. Valpolicella I Saltari 2012, Sartori
19. Lambrusco Monovitigno 2016, Fatt. Moretto
20. Bonarda 2015, Mazzolino
21. Lambrusco Sorbara 2016, Vezzelli
22. Latimis 2015, Ronco del Gelso
23. Brut, Trentodoc Ferrari
24. Montefalco 2015, Arnaldo Caprai
25. Rosso di Montepulciano 2015, Poliziano
26. Cerasuolo di Vittoria 2014, Valle dell’Acate
27. Verdicchio 2016, Casal di Serra
28. Nebbiolo 2014, Carema
29. Dirupo 2016, Prosecco Andreola
30. Soave Castello 2015, Cantina del Castello
31. Prosecco Col Fondo 2015, Bele Casel
32. Pinot Bianco 2015, Laimburg
33. Greco di Tufo 2016, Di Prisco
34. Lambrusco Premium 2016, Cleto Chiarli
35. Sangiovese Riserva 2016, Cesari
36. Colle Ozio 2016, Bussoletti
37. Chianti Classico 2015, Castello d’Albola
38. Moscato Belb 2016, Mongioia
39. Volvito 2014, Caparra&Siciliani
40. Morellino 2015, Poggio al Lupo
41. Ficiligno 2015, Baglio di Pianetto
42. S’Elegas 2016, Argiolas
43. Friulano 2015, Komjanc
44. Lagrein 2014, Donati
45. Verdicchio di Matelica 2015, B. Paglianetto
46. Soave Monte Fiorentine 2015, Cà Rugate
47. Pecorino 2016, La Valentina
48. Brando Nero di Troia 2015, T. Coppadoro
49. Caucino Greco 2015, Oppida Aminea
50. Montepulciano 2014, Torre dei Beati

Salva


torna su